Cosa vedere vicino a Gallipoli

Le bellezze di Gallipoli

Il Salento, si sa, è una delle mete preferite dagli amanti del bel mare. Uno dei fiori all’occhiello del territorio è senza dubbio Gallipoli, la perla dello Ionio.

Questa città è perfetta per accogliere sia le famiglie, grazie alle tante strutture attrezzate con ogni tipologia di servizi, che i più giovani. Sono infatti molti i punti di ritrovo per ballare e divertirsi fino a tarda notte, particolare che rende Gallipoli forse la città più mondana dell’intero Salento. Su lupiaevacanze.it possiamo trovare la location perfetta per le nostre vacanze in questa zona.

In questa guida andremo a parlare di alcune delle cose più belle da fare e vedere nella città e nelle sue vicinanze.

Centro storico e spiagge di Gallipoli

Partiamo parlando brevemente del suo centro storico. Negli ultimi anni è stato molto rivalorizzato, con la comparsa di numerosi locali carini che riempiono le sue stradine strette. Il barocco leccese è riscontrabile nella Basilica di Sant’Agata, il Duomo della città, interamente realizzato in carparo e ricca di dettagli elaborati in modo certosino.

Dal centro storico si può raggiungere la spiaggia della Purità, molto amata dagli abitanti della città.

Baia Verde è la spiaggia più bella di Gallipoli. Prende il suo nome dai riflessi color smeraldo che assume l’acqua durante il giorno. Si tratta di una distesa di sabbia con delle dolci scogliere che si insinuano nel mare cristallino. Una tappa irrinunciabile per chi visita questa zona.

Padula Bianca e Chiesetta di San Mauro

Proseguendo verso Nord incontriamo la località conosciuta come Padula Bianca. Un lungo tratto di spiaggia sabbiosa protetto alle spalle da una pineta molto comoda, ideale per trascorrere al meglio intere giornate al mare senza soffrire per il caldo asfissiante.

Alle spalle si trova una chiesetta, l’abazia di San Mauro, posizionata in altura su un percorso di trekking. Questo punto panoramico ci offrirà una splendida visuale sulla costa da Gallipoli fino a Rivabella. Il percorso di Trekking è perfetto per chi si vuole tenere in forma a contatto con la natura anche durante le vacanze. Sono presenti anche degli attrezzi ginnici per rinforzare e tonificare la muscolatura.

Santa Maria al Bagno e Santa Caterina

Continuando verso Nord raggiungiamo Santa Maria al Bagno, un piccolo paese sul mare, con una spiaggia non molto grande ma ben curata. Questo tratto di costa è interamente composto da scogliera. Il lungomare che collega Santa Maria al Bagno a Santa Caterina è stato restaurato da poco, rivelandosi uno dei più belli d’Italia.

Dalla parte Nord di Santa Caterina si può accedere al parco naturale di Porto Selvaggio, attraverso una impervia scalinata al riparo della pineta. Raggiungeremo così la Torre di Santa Maria dell’Alto, conosciuta anche semplicemente come Torre dell’Alto. Questa torre, realizzata nel 1500 circa per scopi difensivi per difendersi dagli attacchi dei Saraceni, è molto ben tenuta. Si tratta di uno dei migliori punti di osservazione sulla costa, ed il posto ideale per godersi lo spettacolo del sole che tramonta nel mar Ionio. Dalla Torre potremo scendere fino alla baia di Porto Selvaggio, un vero paradiso.

La baia è protetta ai bordi dalle scogliere ricoperte dalla pineta, che offre riparo a chi decide di trascorrere qui la propria giornata. L’acqua è spettacolare, anche se percorsa da correnti fredde provenienti dalle sorgenti.

 

Written by

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *