Sonnolenza e stanchezza? Scopriamo perché e come risvegliare la nostra energia

Avvertiamo particolare stanchezza e un senso di fastidiosa sonnolenza? Non è raro sentirsi più stanchi e assonati del solito, specie durante periodi di forte stress. Con l’aiuto degli integratori Carnidyn e alcuni consigli utili, è possibile ritrovare la nostra energia. Scopriamo insieme di più.

Perché ci sentiamo stanchi e assonnati?

Talvolta, per tutta la giornata, ci accompagna una fastidiosa sensazione di sonnolenza, tale da rendere difficile affrontare la giornata e gestire tutti gli impegni quotidiani.

Quando ci sentiamo stanchi e affaticati, risulta complicato svolgere le nostre consuete attività quotidiane, anche quelle poco impegnative. Infatti, abbiamo la sensazione che le energie ci stiano abbandonando.

La nostra percezione è giusta, poiché stiamo sperimentando un calo energetico, cioè uno squilibrio tra l’aumentata richiesta di energia da parte del nostro organismo e la riserva di energia a disposizione. I motivi che possono portare ad avvertire sonnolenza e stanchezza sono di varia origine.

Cosa intendiamo per “sonnolenza”? Facciamo riferimento alla difficoltà a rimanere svegli, con una sgradevole sensazione di torpore e accidia durante la giornata: ci trasciniamo e ci sentiamo stanchi e deboli. Il disturbo si manifesta anche in seguito a una nottata di buon riposo. Possono comparire inoltre difficoltà di concentrazione, irritabilità, mal di testa. Negli episodi più comuni, stanchezza e sonnolenza sono riconducibili ad alcune cause, ecco quali:

  • Stile di vita poco regolare: stress per questioni lavorative e personali, giornate intense e impegnative, sonno discontinuo, alimentazione poco equilibrata, cattive abitudini (fumo, alcool). Questo stile di vita assorbe molte delle nostre energie, dissipandole.

  • Allenamenti sportivi troppo impegnativi sottoporsi a sessioni sportive eccessivamente faticose può esaurire la nostra energia, rendendoci stanchi anche per più giorni. Ciò accade soprattutto se ci alleniamo senza aver dedicato tempo al risveglio muscolare e al riscaldamento.

  • Variazione delle temperature: la stanchezza si manifesta soprattutto all’innalzamento delle temperature nelle ore più calde, condizione che può indebolirci temporaneamente e aumentare la sensazione di sonnolenza. Anche l’abbassamento repentino della temperatura esterna può debilitare le nostre difese immunitarie e causare stanchezza, sonnolenza e debolezza.

  • Periodi di convalescenza: in seguito a periodi di malattia, il nostro organismo si ritrova spesso privo di energia e di forza: è normale avvertire sonnolenza e affaticamento.

Quali sintomi possono accompagnare stanchezza e sonnolenza?

In una condizione di generale deficit energetico, potrebbero manifestarsi questi sintomi:

  • Affaticamento e ridotta forza muscolare;

  • Diminuita capacità di recupero;

  • Mancanza di concentrazione e di attenzione;

  • Vuoti di memoria e mal di testa;

  • Spossatezza e svogliatezza;

  • Sonnolenza diurna.

A meno di non soffrire di patologie specifiche, da approfondire insieme al proprio medico, la fastidiosa sensazione di stanchezza e sonnolenza è temporanea e non deve preoccuparci. Tuttavia, non dobbiamo ignorare la nostra condizione, poiché potrebbe suggerirci di apportare qualche cambiamento alle nostre abitudini di vita. Vediamo subito quali regole pratiche seguire per ricaricare le nostre pile naturali per il benessere.

Ritroviamo energia e carica con alcune regole pratiche

Per contrastare stanchezza e sonnolenza, i rimedi sono semplici e validi per tutti noi:

  • Seguire un’alimentazione completa ed equilibrata. Tutti i nutrienti di cui il nostro organismo necessita forniranno il corretto apporto di energia per affrontare al meglio le nostre giornate intense. Beviamo almeno 1, 5 litri di acqua al giorno, per mantenerci ben idratati.

  • Svolgere una regolare e moderata attività fisica. Fare regolare movimento farà bene all’umore e alla salute del nostro organismo, rinnovando energia e vitalità. Una passeggiata quotidiana di almeno 30 minuti è un buon punto di partenza.

  • Allentare lo stress. Non è facile, ma lo stress ha un grande peso sul nostro stato di salute. Suddividere gli impegni, porsi obiettivi raggiungibili, alleggerire le nostre giornate frenetiche aiuterà a concentrarci meglio su studio e lavoro, risparmiando energie preziose.

  • Dormire adeguatamente. Il riposo notturno è fondamentale per affrontare la giornata e tutti i nostri impegni. Cerchiamo di dormire almeno 7- 8 ore per notte e di coricarci e alzarci più o meno sempre alla stessa ora. Riduciamo fonti luminose e fonti di disturbo (TV, tecnologia e altro).

  • Assumere un integratore alimentare in associazione a una dieta equilibrata. Scegliamo un prodotto con una formulazione equilibrata di vitamine, sali minerali e altri nutrienti, per fornire un valido sostegno all’organismo in tutti i casi di stress psicofisico. Inoltre per compensare il dispendio energetico ed equilibrare i sali minerali persi con la sudorazione durante lo sport o nella stagione calda, possiamo provare un prodotto specifico a base di minerali, vitamine e altri nutrienti, per favorire la normale funzione muscolare e il mantenimento dell’equilibrio idrosalino.

Written by

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *