scommesse sportive

Chi vince la Serie B? i pronostici degli esperti alla luce dei risultati della 23^ giornata

Con il posticipo tra Venezia e Lecce ancora da giocare, la 23^giornata di Serie B ha regalato ancora una volta sorprese ed emozioni, a cominciare dalla riscossa del Palermo, che dopo lo sfogo mediatico del proprio capitano Bellusci sembra ver messo momentaneamente da parte le vicende extra-campo per tornare a macinare punti.

Bene anche il Brescia, che liquidata la pratica Carpi torna primo in classifica a 42 punti e con una lunghezza di vantaggio sui rosanero.

Il pareggio tra Foggia e Pescara invece regala ai marchigiani un punto che in ottica classifica non serve a molto, se non a conservare momentaneamente la quarta piazza e una lunghezza sui pugliesi, impegnati in trasferta in terra veneta nel posticipo del lunedì.

Da segnalare infine anche la vittoria del Benevento, che grazie ad un’autorete di Micai supera di misura la Salernitana e risale la china fino al terzo posto, con una finestra sui play-off che in caso di sconfitta del Lecce potrebbe consolidarsi maggiormente.

Ora che abbiamo descritto le principali partite di cartello, andiamo a vedere come sono cambiati di conseguenza i pronostici degli esperti su chi vince la Serie B, analizzando lo stato di salute delle big del campionato e le loro chances di raggiungere la massima serie.

Il Palermo torna a vincere grazie a una doppietta di Puscas

Puscas e Brignoli sono i due protagonisti della gara del Curi di Perugia, che ha visto i siciliani vincere per 2-1 contro la squadra di Nesta.: infatti i due gol del bomber rosanero e un rigore parato dall’ex numero 1 del Benevento al biancorosso Sadiq sono il biglietto da visita di una squadra che ha ritrovato grinta e morale.

La sfuriata del capitano Bellusci della scorsa settimana e l’accorato appello a stringersi attorno allo spogliatoio sembrano quindi aver sortito il suo effetto; per quanto riguarda invece le chances scudetto per i rosanero, i bookmakers sembrano essere sempre concordi nell’assegnarle il ruolo di squadra favorita, con quotazioni abbastanza stabili, se non addirittura in discesa, anche in questo periodo di crisi che sembra ormai essere alle spalle.

Il Brescia capolista al secondo posto della classifica delle favorite

Se la marcia delle Rondinelle sembra essere inarrestabile in campionato, dal punto di vista delle quotazioni la squadra di Eugenio Corini deve lasciar strada ai rosanero, con un divario netto e in costante aumento.

Certamente i passi falsi del Palermo delle ultime giornate hanno regalato ai lombardi la testa della classifica; tuttavia il solo punticino di vantaggio e un campionato, quello di Serie B, storicamente ricco di insidie e di colpi di scena, non sono condizioni sufficienti secondo gli esperti per sopravanzare i siciliani nella classifica di gradimento per la vittoria finale.

Intanato però il Brescia si gode il primato solitario e un 3-1 rifilato al Carpi in cui spicca il nome di Donnarumma, che ha siglato una doppietta con cui ha conquistato la classifica dei cannonieri.

Buona anche la prestazione del portiere Alfonso, che para un rigore ad Arrighini al 41’ sul 2-1 e che regala ai suoi tre punti pesanti in ottica campionato, condannando di fatto il Carpi a una posizione di classifica scomoda: infatti per gli emiliani si avvicina lo spauracchio della retrocessione, grazie ai soli 18 punti racimolati sinora e a un ruolino di marcia formato da 3 sconfitte e un solo pareggio nelle ultime 4 partite di campionato disputate sinora.

Il Verona di Fabio Grosso pareggia col Crotone e perde terreno in classifica

Terza assoluta nella classifica delle papabili vincitrici del campionato, la squadra gialloblù del campione de mondo Fabio Grosso impatta in casa contro un buon Crotone e ottiene un punto che, per la classifica, vale attualmente il settimo posto, con una lunghezza da recuperare su Spezia e Lecce e ben 3 per agganciare il Benevento al terzo posto.

Le ambizioni del Verona sono sempre state alte, fin dall’inizio di stagione; tuttavia i risultati altalenanti e qualche polemica di troppo a livello societario hanno influenzato il rendimento di Pazzini e compagni, che nelle ultime 4 partite hanno ottenuto tre pareggi di fila e una sconfitta nel derby veneto col Padova.

Nonostante questa situazione non proprio rosea, i bookmakers confidano in una rimonta degli scaligeri, in virtù dell’esperienza del bomber ex Sampdoria, che potrà di certo risultare utile nella fase finale e più calda del campionato.

Pescara e Lecce: due outsider che potrebbero sparigliare le carte

Le vere mine vaganti di questa Serie B sono Pescara e Lecce, squadre che fino a poco tempo fa battagliavano per la seconda e la terza piazza, ma che allo stato attuale occupano rispettivamente il quarto e il quinto posto in classifica, a distanza di un solo punto l’una dall’altra.

Il pareggio di sabato scorso ha regalato all’ex squadra di Zeman un punto che ha momentaneamente risollevato il morale della squadra: infatti dopo la pesante sconfitta contro il Brescia dello scorso campionato serviva una prestazione di spessore, che alla fine è maturata grazie al gol del pareggio di Mancuso, che al minuto 67 ha risposto su rigore al vantaggio pugliese firmato Deli al 44’.

Se guardiamo le ultime partite dei biancazzurri però la situazione è tutt’altro che rosea: l’ultima vittoria risale infatti allo scorso 30 di dicembre, con due pareggi consecutivi e una sconfitta nelle ultime 3 gare.

Di qui un parziale scetticismo degli esperti, che ritengono la squadra marchigiana troppo incostante per puntare alla promozione diretta.

Discorso diverso invece per i salentini, che nel posticipo del lunedì si giocano la possibilità di scavalcare il Pescara e di puntare al quarto posto: infatti nelle ultime 4 gare hanno ottenuto de vittorie e due pareggi, con l’ultima sconfitta che risale al 16 dicembre scorso contro il Brescia.

Una squadra, quella di Fabio Liverani, che ha inoltre il miglior rendimento in trasferta di tutto il campionato, come ha dichiarato Walter Zenga nelle dichiarazioni pre-partita, mettendo tutta la compagine veneta in allarme.

Ma nonostante questo i bookmakers continuano ad assegnare al Lecce quotazioni molto simili a quelle del Pescara, relegando di fatto i giallorossi al ruolo di outsider di lusso di questa Serie B.

Written by

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *