Tutti i match di Champions League del terzo turno

Si sono giocate martedì 23 e mercoledì 24 le partite valide per il terzo turno di Champions League e su  www.astekbetitalia.com è rappresentata con quote più che vantaggiose. Le italiane non ripetono l’impresa dell’en-plein come successo per la seconda giornata e non ci sono state grandi sorprese in tutti i gironi della più bella competizione mondiale. Vediamo insieme com’è andata.

Gruppo A – B – C – D

Nel gruppo A il match più importante è tra Borussia Dortumund e Atletico di Madrid. I padroni di casa umiliano gli spagnoli con un netto 4 a 0 e si prendono così da soli la testa della classifica. L’altro match è tra Clube Brugge e Monaco che si conclude con uno sterile 1 a 1 che scontenta tutti. La classifica ora è Dortmund 9 punti, Atl. Madrid 6, Monaco e Brugge 1. Nel gruppo B l’Inter perde la prima a Barcellona per 2 a 0 e perde anche la testa della classifica. L’unica nota positiva è il pareggio delle 18:55 di mercoled’ 24 tra PSV e Tottenham che rende meno decisiva la sconfitta, infatti ora la classifica dopo 3 turni vede il Barcain testa a punteggio pieno, l’Inter seconda a 6 e PSV e Tottenham bloccati a un solo punto. Nel girone B il Napoli pareggia a Parigi per 2 reti a 2 così portandosi in seconda posizione dopo due pareggi e una vittoria contro il Liverpool, squadra in testa al girone con 6 punti che batte nel match della giornata la Stella Rossa per 4 reti a zero. Solo terzo a 4 punti il PSG seguito in ultima posizione dalla Stella Rossa a 1 punto. Nel girone D il Porto vince a Mosca con il Lokomotiv e con 7 punti apre la classifica a cui seguono Shalke e Galatasaray a 5 e 4 punti, uno conquistato proprio nella sfida tra le due squadre conclusasi sullo 0 a 0. Ultima la Lokomotiv che a 0 punti è il fanalino di coda del girone.

Gruppo E – F – G – H

Ajax e Bayern primi a 7 punti nel girone E grazie alle vittorie con Benfica e Aek Atene, seguono i portoghesi a 3 punti mentre ancora 0 punti per i greci. Il girone F ha in testa il city con 6 punti dopo la vittoria con lo Shaktar. Pareggio per Lione e Hoffenheim con i tedeschi ultimi a 2 punti con lo Shaktar. La Roma sorprendentemente è in testa al girone G insieme al Real Madrid a 6 punti, segue CSKA Mosca a 4 e Plzen con un solo punto. Prima posizione anche per la Juventus nel girone H, che con la vittoria di Manchester chiude il girone di andata a punteggio pieno. Segue proprio il Manchester a 4, il Valencia terzo a 2 e Young Boys a un solo punto proprio conquistato nella partita con gli spagnoli.

Ritorna la Nations League

Fermi i campionati delle principali nazioni europee sempre disponibili a ìwww.infobookmakers.it per fare spazio alla Nations League. La competizione tutta nuova e fortemente voluta da Michel Palatini infatti ritorna per la terza giornata ufficiale nei giorni 11, 12 e 13 ottobre. Ricordiamo che la Nations League è il nuovo torneo che vede impegnate le 55 squadre nazionali europee, suddivise in 4 leghe differenti in base al coefficiente Uefa per nazionali: 1–12 nella Lega A, 13–24 nella Lega B, 25–39 nella Lega C, 40–55 nella Lega D. Per ogni lega, all’interno, le squadre saranno divise in fasce, tre per le leghe A e B e quattro per le Leghe C e D, sempre seguendo il criterio del ranking.

I Match della terza giornata di Nations League

Apre le danze per la terza giornata il match tra Polonia e Portogallo, entrambe nel girone dell’Italia. La partita si giocherà l’11 ottobre per la testa del gruppo 2 di lega A. 11 ottobre anche per l match tra Svezia e Russia del gruppo 2 nella lega B. il 12 ci saranno i match da tenere in alta considerazione tra Belgio – Svizzera e Croazia – Inghilterra. Belgio e Svizzera si giocano la testa del gruppo, mentre Croazia e Inghilterra sono alla ricerca entrambe dei 3 punti per avvicinarsi alla Spagna. Prima indiscussa nel girone a quota 6. Il 13 ottobre previste le gare tra Olanda e Germania a caccia dei primi 3 punti per entrambe ancora senza vittorie nella competizione. L’Irlanda invece rischierà grosso contro la Danimarca: in caso di vittoria da parte di Eriksen e compagni, l’Irlanda si troverebbe ultima in classifica con 0 punti, 3 in meno del Galles e 6 in meno della Danimarca. Sempre il 13 Slovacchia – Repubblica Ceca sarà una gara da dentro-fuori: le due squadre hanno entrambe perso contro l’Ucraina e si trovano quindi a 0 punti.

L’Italia in Nations League

L’Ucraina prima, stasera, mercoledì 10 ottobre e poi la temutissima partita di Nations League contro la Polonia il prossimo 14 ottobre, domenica. Questo il programma di questi giorni caldi della nazionale di Roberto Mancini. La Nations non sorride agli azzurri, ultimi nel girone e a serio rischio retrocessione in B nei macrogruppi della competizione. Per le ultime speranze azzurre questi sono i convocati: Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino); Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Domenico Criscito (Genoa), Danilo D’Ambrosio (Inter), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Alessio Romagnoli (Milan); Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Federico Bernardeschi (Juventus), Giacomo Bonaventura (Milan), Roberto Gagliardini (Inter), Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Lorenzo Pellegrini (Roma), Marco Verratti (Paris Saint Germain); Attaccanti: Domenico Berardi (Sassuolo), Gianluca Caprari (Sampdoria), Federico Chiesa (Fiorentina), Patrick Cutrone (Milan), Sebastian Giovinco (Toronto FC), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Simone Zaza (Torino)

Seconda giornata Champions League: italiane vittoriose

Si è giocata nei giorni di martedì 2 e mercoledì 3 ottobre la seconda giornata dei gironi fi qualificazione della Champions League. Grande gioia per le compagini italiane che con un solo goal subito e undici segnati portano a casa un risultato storico, una vittoria per tutte le squadre italiane partecipanti alla competizione nello stesso turno. Per ricordare un simile evento bisogna ritornare al 2005 ben 13 anni. Dopo gli anni il calcio italiano si riprende a piccole fette il prestigio che merita, grazie alle grandi imprese in casa di Juventus, Roma, Napoli e grazie alla vittoria in Olanda dell’Inter. Guarda i marcatori dei match di seguito e guarda questo sito per le migliori quote sulla Champions e l’Europa League!

Champions League, i match delle italiane

La Juventus si impone per 3 a 0 sulla neofita Young Boys alla prima partecipazione ufficiale nella più importante competizione europea. Un super Dybala basta alla Juventus siglando una tripletta a danno dei campioni del campionato svizzero. Tripletta anche per Dzeko nel 5 a 0 dell’Olimpico contro i cechi del Viktoria Plzen. A completare l’opera i goal di Kluivert e Under. Vittoria per 1 a 0 del Napoli sul Liverpool, vice campone d’Europa, grazie al goal di Lorenzo Insigne al novantesimo minuto. Vince anche l’Inter che va in svantaggio a Eindhoven, Olanda, contro il Psv. Un tiro dal limite di Nainggolan e il solito Icardi poi riescono a ribaltare il risultato che al triplice fischio dona 3 punti importantissimi agli uomini di Spalletti.

Gli altri match dei gironi delle italiane

Nei gironi delle squadre italiane Manchester e Valencia pareggiano per 0 a 0 nel girone H, dove è presente la Juventus, permettendo così ai bianconeri il primato in solitaria. Il Real Madrid, nel girone G della Roma cade contro ogni pronostico a Mosca, per 1 a 0 contro il CSKA. La squadra russa ora è prima a 4 punti mentre Real Madrid e Roma sono secondi a 3 punti.  Nel girone C oltre Liverpool Napoli si è giocato il match tra Paris Saint Germain e Stella Rossa di Belgrado: Neymar in forma e gioco spumeggiante fissano il risultato per i padroni di casa sul 6 a 1. Nel girone B dell’Inter il Tottenham cade anche sotto i tiri del Barcellona, che vince a Wimbledon per 4 reti a 2, ora Inter e Barcellona formano la etsta della classifica a 6 punti mentre Psv e Tottenham restano a quota zero nelle prime due giornate di Champions League.

I prossimi incontri delle italiane

I prossimi match in programma 24 e 25 ottobre vedranno per i gruppi B,C,G e H i match tra Barcellona – Inter; Paris Saint Germain – Napoli; Roma – CSKA Mosca e Manchester United – Juventus.

 

I match del turno infrasettimanale di campionato

Si sono disputate martedì 25, mercoledì 26 e giovedì 27 settembre le gare valide per la sesta giornata del campionato italiano di serie A, qui disponibile https://rallylinkitalia.bet/betrally-bonus.html con le migliori quote. Settembre e ottobre si confermano mesi durissimi per tutte le squadre, soprattutto per le squadre che oltre ai campionati nazionali, disputano coppe nazionali e coppe europee. Infatti, nel giro di un mese sono quasi una decina i match ufficiali in cui si decide buona parte di stagione. Dopo i debutti in Champions League della scorsa settimana, il campionato italiano include nei feriali la prima giornata prevista su tre nell’intera durata del campionato. Nessuna sorpresa nei match che analizziamo insieme.

L’anticipo Inter – Fiorentina

Un goal su rigore e l’assist per d’Ambroso  nell’anticipo del turno infrasettimanale di serie A andato in scena martedì 25 hanno ridato Icardi all’Inter che atte 2 a 1 la Fiorentina in un match tesissimo e con grandi occasioni da goal. Per il goal dei viola, fatale la deviazione di Skryniar che segna un autorete.

I match del mercoledì

Apre i match del mercoledì la sfida tra Udinese e Lazio. Succede tutto nella ripresa dopo un primo tempo governato da timore e studio dell’avversario: ad aprire le marcature Acerbi, la Lazio raddoppia con Correa. Goal della bandiera per la squadra di casa con Nuytinck su splendido assist di De Paul. Alle 21:00 in scena tutte le altre gare: Atalanta Torino e Cagliari Sampdoria finiscono a reti bianche. Vittoria del Genoa per 2 reti a 0 sul Chievo Verona con segnature di Piatek e Pandev. Juventus, Napoli e Roma tutte vincenti sulle squadre, rispettivamente di Bologna, Parma e Frosinone. Netto 2 a 0 per i bianconeri con goal di Dybala e Matuidi. Tre le reti per i partenopei con Insigne e due volte Milik e addirittura 4 i goal rifilati dalla Roma al Frosinone con le segnature di Under, Pastore, El Shaarawy e Kolarov.

I posticipi del giovedì

Alle 19 il match tra SPAL e Sassuolo corona il grande momento dei neroverdi, ora terzi classifica con un bottino di 13 punti alle spalle solo di Juventus e Napoli. Un match apertissimo in cui ogni risultato può verificarsi indirizza la vittoria al Sassuolo nel secondo tempo, quando Adjapong al 59esimo sigla l’1 a 0 per gli ospiti. Timida la SPAL non riesce a riagganciare il Sassulo che nei minuti finali raddoppia con il neo entrato Alessandro Matri. Alle 21:00 si è giocata Empoli – Milan. La partita sembra mettersi subito in discesa per gli uomini di Gattuso che orfani del bomber Gonzalo Higuain riescono a passare in vantaggio nei primi minuti di gara, precisamente al decimo del primo tempo con uno sfortunato autogoal di Capezzi. Partita nervosa e piena di gialli con poche emozioni sino al fatidico rigore nella ripresa, al minuto 71 per la squadra di casa. Sul dischetto si presenta Caputo che batte Donnarumma

Cristiano Ronaldo, un miracolo bianconero?

Si griderà al miracolo per causa di forza maggiore se le notizie che circolano ora, prepotentemente s   ul web, si verificassero vere. E la notizia di per se ha già dell’incredibile, nelle prime fasi del calcio mercato per la stagione 2018/2019 per il campionato italiano e per tutti i maggiori campionati disponibili su www.newcalcio.org.  Un nome su tutti: Cristiano Ronaldo. Una squadra su tutte: la Juventus. Le indiscrezioni sono di quelle forti, arrivate clamorosamente dalla Tv spagnola e dal programma “El Chringuito” de “La Sexta” dove è stato ufficialmente dichiarato:  «Cristiano va via dal Real Madrid che accetterà l’offerta di 100 milioni della Juventus. Per il fuoriclasse portoghese è tempo di dire addio dopo aver vinto l’impossibile. Non va via per soldi perché il club gli ha offerto tutto ciò che aveva chiesto, è soltanto finito un ciclo. E lui è stato un grandissimo protagonista. Ora bisognerà preparare l’addio. Un addio all’altezza di Cristiano Ronaldo».

Cristiano Ronaldo alla Juventus per 100 milioni

E’ la notizia dell’anno e in Spagna non si sta parlando d’altro. Nei gironi scorsi la stampa spagnola e quella portoghese hanno svelato le prime indiscrezioni, dando per certo che la Juventus avrebbe già iniziato le trattative per portare il fuori classe portoghese in bianco nero. La proposta contrattuale è di 4 anni per un totale di 120 milioni di euro fino al 2022. La clausola del giocatore è fissata a 1 miliardo di euro ma la Juve e il giocatore avrebbero trovato l’accordo, cosa che renderebbe la cessione decisamente meno esosa per la società di Torino. Il presidente Agnelli avrebbe più volte sentito il calciatore e tra i due sembrerebbe già esserci una forte intesa e una buona sintonia.

Nuove sfide per CR7

La prima su tutte quella del giocatore di vincere per l’ennesima volta la Champions League con un altro club. Dimostrare la propria superiorità su altri campi e altri colori e noi saremmo ben lieti di ammirarlo in Italia. Questo gli incredibili numeri di CR7 al Real Madrid: presenze 397, goal 332, trofei in bacheca con i blancos, 15. Se confermasse gli stessi numeri con la Juventus, il calcio italiano continuerebbe con l’egemonia bianconera per i prossimi dieci anni.

Germania clamorosamente fuori: aspettiamo le altre

C’è dell’eclatante nell’eliminazione ai mondiali di Russia 2018 della Germania, che contro ogni pronostico, come a questo sito, si è qualificata ultima nel proprio girone, alle spalle di Svezia, Messico e Corea del Sud. Non una brutta notizia per noi italiani che, sempre sportivamente parlando, abbiamo preso la notizia non con poca soddisfazione, sia per la questione sfottò della nostra mancata qualificazione, sia per rispondere a tono ad un mondiale che a livello di risultati incredibili ci sta facendo divertire molto. Gli occhi dei tifosi sono tutti puntati sulla nazione russa che, giorno dopo giorno, sta portando le favorite a fare i conti con l’incredibile.

Da buoni italiani difendiamo il palmares

Forse è più questa la questione per cui conviene tifare una squadra outsider. Dopo la Germania che così non passerà l’Italia nel numero di mondiali portati a casa, l’attenzione si sposta sul Brasile che non avrà vita facile sia con la Serbia, sia in caso di qualificazione agli ottavi. Per questo, come in una sorta di effetto domino, seguono nelle squadre che “preferiamo fuori”  l’Argentina e l’Uruguay, la Francia, La Spagna, L’Inghilterra,  tutte qualificate, visita questo sito per gli ottavi di finale. Sperando che possa essere una squadra sorpresa a portarsi a casa i mondiali di Russia 2018

Messico, Russia e Croazia

Sembra che il gusto degli italiani a mondiali in corso si sia posato sulla possibilità che una delle squadre, tra Messico, Russia e Croazia, possano portare a casa il mondiale 2018. Oltre ad aver mostrato un ottimo calcio in campo, non manca almeno per la compagine a scacchi croata, le simpatie per le grandi presenze nel campionato italiano attuali, passate e preannunciate nel cocente attuale calcio mercato. Questa sembra un buon risultato per tutti, così da ricordare quello di Russia 2018 come un mondiale quasi non disputato, o almeno, fuori dai giochi  delle grandi e, speriamo vivamente, come un mondiale ricordato per la vittoria di una squadra fortemente inaspettata.

Secondo Sean Parker Facebook opera su vulnerabilità psicologiche

Sean Parker, il padre meno conosciuto di Facebook , ha deciso di lanciare un avvertimento riguardo i potenziali rischi dell’uso di questo social network

Sean Parker è un nome che pesa per chi è appassionato d’informatica avendo un curriculum di grande importanza essendo il creatore di Napster, la famosa piattaforma internet per la condivisione peer-to-peer di file musicali, oltre ad altri siti di successo e naturalmente il primo fondatore di  Facebook ha deciso di ripercorrere i punti fondamentali del biennio 2004-2005 ed ha sfruttato questa occasione per mettere in guardia da alcune problematiche che potrebbero essere scaturite dal funzionamento di questa piattaforma. Nel corso di una conferenza di Philadelphia ha dichiarato che il social è in grado di sfruttare le vulnerabilità psicologiche delle persone.

Il meccanismo col quale si basa questa piattaforma informatica può innescare una sorta di “loop di validazione sociale” basato sugli elementi con i quali ogni utente interagisce anche più volte al giorno come i “mi piace”, la condivisione dei contenuti ed i commenti che vanno ad operare su una precisa “vulnerabilità psicologica umana” che può portare gli utenti a modificare il modo con cui gli utenti interagiscono con il mondo esterno e probabilmente influire negativamente sulla produttività sul proprio posto di lavoro. Parker ha voluto mettere l’accento sul grande successo che questa piattaforma è riuscita a riscuotere andando a diventare un prodotto molto utilizzato anche tra l’utenza con una fascia d’età abbastanza bassa andando a focalizzare la sua attenzione proprio sui più piccoli che hanno una percezione delle cose e del mondo ancora non completamente formata. Proprio per questo motivo ha dichiarato che solo Dio sa cosa sta succedendo al cervello dei più piccoli. Sembrerebbe che un uso eccessivo dei social network portino ad una serie di disturbi tra i quali l’ansia, isolamento e vari tipi di paure. E’ bene tenere che non sono stati effettuati sufficienti studi per avere una certezza scientifica riguardo queste problematiche.

Le dichiarazioni di Sean Parker sono molto pesanti ma sono cose davvero sconosciute oppure sono cose che potevano essere immaginate? La cosa migliore rimane quindi nel usare questa piattaforma per il social networking con la dovuta moderazione, come per tutte le cose d’altronde, in modo da non rischiare di avere le pericolose controindicazioni che sono state precedentemente elencate. D’altro canto è bene tenere presente che ogni cosa ha il suo elemento positivo ed uno negativo tutto sta nell’uso che si fa di un oggetto.